Perché scegliere il pellet canadese?

Perché scegliere il pellet canadese? Forse molti non lo sanno, ma il Canada è tra i maggiori produttori mondiali di pellet. Ogni anno questa nazione riesce a elaborare ben 2,7 milioni di tonnellate di pellet, merito di 34 impianti deputati. Gran parte di tale tale produzione (circa 1,7 milioni di tonnellate) è destinata al mercato estero.

canda
Circa il 71% della produttività canadese è posta nella zona ovest, in specie nella British Columbia. Mentre nella parte orientale resta la produzione del 29% con 18 impianti e una media di 43.000 tonnellate per impianto. I maggiori importatori di pellet canadese sono Belgio e Olanda.

Il pellet canadese migliore proviene dagli abeti rossi della zona orientale. Il trasporto avviene mediante navi cisterna ad umidità controllata. Se si tratta di un pellet di qualità, una volta scaricata la merce, il pellet deve venire controllato mediante apposite analisi per la verifica delle caratteristiche dichiarate. Per quanto raro, può comunque capitare che si verifichino delle alterazioni sui materiali.

I canadesi hanno sempre investito nello sviluppo tecnologico delle risorse dedicate alla lavorazione delle risorse legnose. Sono stati tra i primi a sperimentare la produzione dei tronchetti di pellet e hanno contribuito a perfezionarne i processi produttivi. Di seguito vi riportiamo dei valori medi che il pellet canadese dispone:

Tipo di legno: Abete
Prodotto proveniente da: Canada
Confezione: sacchi nylon da 15 kg
Umidità: < 6%
Formazione cenere: 0,3%
Diametro: 6 mm
Potere calorifico: > 5,0 kWh/kg
1 bancale: 70 sacchi da 15 kg (ql. 10,50)
Mezzo bancale: 40 sacchi da 15 kg (ql. 6,00)
Normativa: ONORM M7135