Equivalenza energetica e confronto economico del pellet

La comparazione energetica tra i diversi combustibili attualmente utilizzati può essere fatta in relazione al valore del potere calorifico inferiore P.C.I.. Considerando per il pellet il valore minimo di P.C.I. previsto secondo ÖNORM M7135 e pari a 18 MJ/kg e per il legno l’abete bianco con umidità relativa del 20% (P.C.I. 15,5 MJ/kg), ne deriva che:

2,3 kg di pellets equivalgono a circa 1 kg di gasolio
1,9 kg di pellets equivalgono a circa 1 litro di gasolio
1,9 kg di pellets equivalgono a circa 1 metro cubo di metano
1,4 kg di pellets equivalgono a circa 1 litro di G.P.L.
0,8 kg di pellets equivalgono a circa 1 kg di pellets

In fine, considerando l’efficienza di trasformazione nel processo di combustione dei singoli combustibili ed il loro prezzo di mercato, si desume che a parità di energia resa ed espressa in kWh, l’uso del pellet risulta più economico rispetto al gasolio per circa il 50%, di oltre il 45% sul G.P.L. e del 24% sul metano, mentre il legno appare di gran lunga il combustibile più economico con una differenza di oltre il 35% sul pellet.